Regione Campania

Commissione Edilizia

Ultima modifica 22 agosto 2019

La Commissione Edilizia, come previsto nel Regolamento Comunale, esprime parere obbligatorio (se istituita), consultivo e non vincolante in merito agli interventi proposti per la conservazione, recupero e trasformazione, degli spazi edificati ed aperti, esistenti e di nuovo impianto, in relazione alle norme urbanistiche ed edilizie comunali, regionali e statali, con riferimento soprattutto agli aspetti morfologici, architettonici ed ambientali, ai fini del miglioramento della qualità urbana e della salvaguardia dei valori naturali e culturali del territorio comunale.

Essa esprime parere in merito a:

  • i progetti delle opere soggette a permesso di costruire di cui al successivo art. 28, a loro varianti o annullamento;
  • i progetti di opere pubbliche o di interesse pubblico, di cui la lettera g) dell’art. 32 del D.L. n.163 del 12 aprile 2006 e s.m.i.;
  • i progetti di trasformazione delle facciate dei fabbricati prospicienti su suolo pubblico, compresi quelli relativi ad opere di cui all’art. 39 comma 1 lettera k;
  • i progetti riguardanti edifici e parti di essi regolamentati dalla “Normativa” di cui al Titolo VI;
  • la collocazione di opere artistiche, monumenti o arredo urbano nei luoghi pubblici.
  • su richiesta del Sindaco o dell`Assessore delegato si occupa, inoltre, di:
  • tutte le questioni di carattere pianificatorio e programmatorio riguardanti la materia urbanistico-edilizia che interessano il territorio comunale, comprese l’attuazione dei comparti, le varianti del P.U.C., la redazione o le varianti dei piani attuativi, le modifiche al regolamento edilizio e le loro interpretazioni;
  • programmi di riqualificazione urbana ex art. 16 della Legge 17 febbraio 1992, n.179 e relativa Legge regionale applicativa del 19 febbraio 1996, n.3;
  • programmi di recupero urbano ex art.11 della Legge 4 dicembre 1993, n.493;
  • interventi ambientali, di consolidamento o sistemazione di aree urbane, naturali o a giardino o parco, in zone non sottoposte a vincoli di cui alla Legge 1497/1939 e successive modifiche ed integrazioni;
  • accordi di programma.

La Commissione edilizia si esprime sulla base dei progetti e degli atti presentati, delle relazioni e dell’istruttoria redatta dall’Ufficio Tecnico Comunale (UTC), dei pareri rilasciati e dagli eventuali altri Enti o Istituti che, per legge, sono tenuti al rilascio di nulla osta o parere preventivo.

La Commissione non è dunque tenuta ad effettuare sopralluoghi, ma, se ne ravvisa l’opportunità, può effettuarne, al fine di acquisire tutte le informazioni necessarie ad una corretta valutazione delle opere sulle quali deve esprimere parere.


Composizione

Presidente: Arch. Spiezia Anunziata Anna 
Architetto: Buccolo Veronica 
Ingegneri: Rivoli Alessandra e Vittorioso Giovanni
Geometri: Auritano Salvatore e Russo Carmine
Geologo: Iovino Carmine


La Commissione si riunisce generalmente il giovedì, fatto salvo diverse necessità.